Assegno unico, quando viene pagata la rata del mese di Maggio?

Quale sono le date di cui tenere conto per il pagamento dell’assegno di inclusione, la rata relativa al mese di Maggio dovrebbe essere in arrivo. Ecco le novità.

Partiamo da un presupposto, l’assegno di inclusione è una nuova misura decisa dal Governo per combattere la povertà, la fragilità e l’esclusione sociale delle fasce deboli. E’ una sorta di inserimento e anche di formazione nel mondo del lavoro, inserita dal 1° gennaio 2024.

Assegno di inclusione
Assegno di inclusione foto Ministero

Ebbene, questo mese di Maggio dovrebbe arrivare la prima rata, sono davvero tante le persone che la stanno aspettando e che contano su di essa per cercare di tirare un sospiro di sollievo, in attesa di potere trovare un lavoro.

Il pagamento è stato programmato per il 15 Maggio, ma questo accredito è riservato agli aventi diritto che fanno fatto la richiesta dal 15 al 30 aprile 2024. Per capirci meglio tra il 13 e il 14 Maggio sono state messe in atto le lavorazioni per potere ricevere l’aiuto, il pagamento arriverà poi nella giornata del 15. Per chi, invece, ha ricevuto l’assegno ad Aprile o per chi lo ha richiesto tra l’1 e il 15 maggio 2024, l’accredito dell’Adi avverrà il 28 maggio 2024.

Assegno di inclusione: ecco il calendario di tutti i pagamenti delle varie rate

Una volta capito come funziona l’arrivo della prima rata relativa al mese di Maggio, possiamo proseguire con tutte le altre. Le domande possono ancora essere effettuate dal 16 al 31 maggio, queste persone, riusciranno a ricevere il primo sussidio a partire dal prossimo 15 Giugno 2024.

Assegno di inclusione
Assegno di inclusione

Ad ogni modo, sul sito dell’Inps ci sta anche il calendario completo di quelli che saranno tutti i pagamenti dell’assegno di inclusione da adesso in avanti, per tutte le prossime rate. Ovvero:

 

  • martedì 28 maggio 2024;
  • giovedì 27 giugno 2024;
  • sabato 27 luglio 2024.

Per quello che concerne il pagamento in se, i soldi verranno versati nella carte di inclusione, che poi altro non è che una carta prepagata emessa da Poste Italiane.  Questo contributo è diviso in due quote: la prima spetta a tutti i beneficiari e viene calcolata tenendo conto del numero di membri e il reddito familiare. La seconda è per le famiglie che hanno una abitazione.

Tutti colore che ne faranno richiesta, riceveranno la carta entro 7 giorni dalla sottoscrizione del Patto di Attivazione Digitale.

x

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *