IMU quando si deve pagare questa imposta?

E’ molto importante ricordarsi di pagare l’IMU, è una tassa obbligatoria per tutte le persone che hanno una casa di proprietà. Ecco quali sono i termini a cui fare riferimento.

Partiamo da un presupposto importante l’IMU è l’imposta municipale propria per il possesso dell’immobile a titolo di proprietà o altro diritto reale. Questa tassa deve essere pagata da tutte le persone non residenti che posseggono un immobile e che quindi ne sono proprietari.

IMU
IMU

Ma non finisce qua, hanno obbligo di pagamento anche:

  • titolari del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie; 
  • genitore assegnatario dell’immobile della casa familiare;
  • concessionario nel caso di concessione di aree demaniali;
  • locatario per gli immobili concessi in locazione finanziaria dal momento della consegna e per tutta la durata del contratto. 

Per potere calcolare il totale dell’IMU è necessario prendere in considerazione:

  • base imponibile (quindi valore rivalutato dell’immobile);
  • aliquota prevista.

Ma entriamo ancora di più nel dettaglio.

IMU 2024, come si paga e quali sono i termini di pagamento?

Una volta capito di che cosa si tratta, entriamo ancora di più nel concreto: dall’importo di cui abbiamo parlato poco prima è necessario scomputare anche la detrazione della prima casa. Infine il tutto va anche messo in proporzione ai mesi e alla percentuale per il possesso dell’immobile.

IMU
IMU

Ad ogni modo, l’IMU la si può pagare in due rate che sono poi quelle di saldo e di acconto. Per il versamento relativo all’acconto si devono anche fare dei calcoli rispetto all’aliquota dell’anno precedente. Infine, il pagamento, per chi lo volesse, potrebbe essere fatto anche in una soluzione unica.

  • la prima (di acconto) entro il 16 giugno, che essendo domenica, slitta al giorno 17 giugno,
  • la seconda (a saldo) entro il 16 dicembre,
  • oppure in un’unica soluzione entro il 16 giugno.

Per quello che concerne il versamento, le opzioni sono:

  • il Modello F24 “standard” o “semplificato”;
  • la piattaforma PagoPA 
  • l’apposito bollettino postale
x

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *